Aborigeni - Songmakers: sciamani creatori di canti

"I bianchi ci chiedono spesso: Che cos'è il Sognare? Questa è una domanda difficile perché il Sognare è qualcosa di veramente grande per la gente aborigena. Nella nostra lingua, Yanuwa, chiamiamo il Sognare "Yijan". I Sognare crearono la nostra Legge o narnu-yuwa. Questa legge è il modo in cui viviamo, le nostre regole. Questa legge è le nostre cerimonie, le nostre canzoni, le nostre storie; tutte queste cose provengono dal Sognare. Una cosa che posso dirti è che la nostra Legge non è come la legge Europea che cambia sempre - nuovo governo, nuove leggi; la nostra Legge non può cambiare, noi non l'abbiamo creata. La Legge fu creata dai Sognare molto, molto tempo fa e fu data ai nostri antenati che la diedero a noi". (Dalle parole di Mussolini Harvey, della tribù Yanuwa - The Oxford companion of Aboriginal Art and Culture)

I Songmakers, come i medici tribali, sono coloro che conoscono meglio la Legge tribale: conoscono i canti di creazione e sanno come rappresentarli in canto, suono e danza. I Songmakers di High Degree, ovvero coloro che hanno raggiunto una piena iniziazione, sono anche in grado di recuperare nuovi canti e danze. Fanno ciò ricongiungendosi al proprio Sognare (totem).

Secondo la cultura tradizionale gli Antenati Creatori cantarono il mondo alla vita seguendo un sogno di creazione. Ad ogni essere creato diedero un nome, in virtù del quale esso esiste. Una volta terminato il loro percorso di creazione si ritirarono nelle loro creature o nelle loro dimore in terra o in cielo, che ancora vibrano del loro potere.

I canti e sogni degli Antenati sono la sostanza della creazione: questo significa che prima di divenire materia il suono è sogno. Chi è in grado di elevare la propria frequenza vibratoria fino a divenire suono e sogno può rappresentarli in materia.

Grazie all’opera degli Antenati, nel Tempo del Sogno fu rappresentato il Sognare in terra. E così il Sognare ed il Tempo del Sogno sono un'unica cosa ed è per questo motivo che spesso gli Aborigeni non fanno differenza fra Tempo del Sogno (Dreamtime) e Sognare (Dreaming). Infatti, essendo una riproduzione fedele del Sognare, il Tempo del Sogno è esso stesso il Sognare (Dreaming).

Le azioni degli Antenati sono invece note come "i Sognare" (Dreamings). Ma anche gli Antenati stessi vengono definiti "i Sognare". I Sognare sono in sostanza la storia dei luoghi così come la storia di chi è nato in quel luogo e di conseguenza ne è custode.

Il percorso compiuto da ogni Antenato Creatore durante le propria esistenza è un percorso di creazione, di canto e di sogno, conosciuto come “via di canto”, o “pista di sogno”.

Le vie dei Canti sono Sognare. Lungo le vie dei Canti esistono però luoghi di particolare potere, che sono pure Sognare, ovvero Luoghi di Storia. Questi luoghi sono sacri perché hanno una particolare energia e non vi possono accedere altri che i loro custodi tradizionali.

Ma esistono anche luoghi sacri ai quali non può accedere nessuno perché sono talmente potenti che la loro energia potrebbe far ammalare che li profana.

Le vie dei canti formano una complessa rete di comunicazione che collega molti territori fra di loro, molte tribù. C’erano vie di canto nella terra e nel cielo, o anche in mare. Si dice che siano delle linee di forza geo-magnetica che l'aborigeno poteva percepire grazie alla sua sensibilità. Alcune di queste vie venivano seguite durante le migrazioni.

Una via di canto può essere composta da più di trecento canti, ognuno dei quali è relativo ad un determinato luogo geografico. Ogni canto narra delle azioni di un determinato Antenato in un certo luogo. Questi canti vengono solitamente cantati durante le cerimonie tradizionali, i “corroboree” allo scopo di rigenerare la creazione di quel determinato Antenato. In questo modo i membri della tribù mantengono la creazione inalterata, assicurandosi abbondanza di cibo.

I canti e le musiche tradizionali che fanno parte delle vie dei canti vennero create dagli Antenati Creatori durante il processo di creazione. Questi canti, accessibili esclusivamente agli iniziati del clan, sono parte della terra. Risiedendo nella terra hanno un grande potere rigenerativo su di essa.

I gruppi tribali dipendevano dai poteri degli Antenati per assicurarsi abbondanza di cibo e per ricreare la terra. Questi poteri divengono più forti se richiamati tramite i canti, le danze e i dipinti creati dagli Antenati che vengono utilizzati durante cerimonie sacre e segrete. Durante questi particolari corroboree i danzatori e gli oggetti che essi usano si imbevono del potere sovrannaturale degli Antenati e vengono elevati in altro livello di esperienza. Alla fine delle cerimonie gli oggetti utilizzati vengono distrutti.

Vi sono canti tradizionali di molti tipi. Alcuni narrano la storia della tribù, altri servono per curare, per ferire il nemico, per chiamare od arrestare la pioggia o il vento. Ma vi sono anche canti che accompagnano le cerimonie di scambio (baratto) ed altri che servono per accompagnare il defunto alla sua dimora ultraterrena.

Siccome i canti risiedono nella terra, dalla terra è possibile recuperare nuovi canti. E’ questa l’abilità dello sciamano-musicista, o Songmaker, che usa i propri poteri magici per acquisire nuovi canti e cerimonie che poi insegna ai membri della tribù.

Il conferimento di poteri magici e terapeutici avviene ad opera degli Spiriti. Gli Spiriti iniziano il novizio ad una nuova vita, fare che viene per questo definito “iniziazione”. Vi sono diversi gradi di iniziazione e solo determinati individui hanno le doti e capacità di terminarli tutti. Questi individui vengono anche definiti “Medicine of high degree”, ovvero “Sciamani di alto grado” o più semplicemente “clever people” (gente intelligente).

In Arnhem Land il medicine man viene definito “ban-man”, che significa sia Medico Tribale che creatore di canti (Songmaker). Il ban-man che ha completato tutti i gradi di iniziazione viene definito “mororomorra”. E’ un medicine man di alto grado e può formare altri medicine come lui.

Il mororomorra ha grandi poteri magici, in virtù dei quali può viaggiare nell’aria, sottoterra e sott’acqua. Può viaggiare sottoterra e respirare sott’acqua perché il suo potere gli è stato conferito da Wunggurr, il Serpente Arcobaleno, che ha appunto questi poteri.

Il mororomorra recupera i nuovi canti dall’aldilà, precisa D. Mowaljarlai:

"Le origini di danze e canti nel mondo del Ngarinyin e le immagini provengono dal tempo in cui tutti erano senza legge, quando gli animali e gli uccelli erano umani nel Lalan-di (Sognare-Tempo del Sogno). Questo è il tempo in cui Wodoi (spotted nightjar) e Jun.gun (owlet nightjar), antenati che rappresentano opposte e complementari metà - rubarono oggetti dal creatore delle sacre leggi, Wibalma. Quest'uomo teneva tutte le cose sacre per sè. Wodoi e Jun.gun (n.d.r: sono due tipi di gufo) fecero bene a rubargliele e condividerle con la gente del loro clan (famiglia).

In quella circostanza cantarono questa canzone:

Cosa dovremmo fare, parlare come in un'assemble di persone?

Cosa dovremmo decidere in queste discussioni?

Vediamo che questa canzone era la prima idea, il principio di condivisione che impermea il nostro sistema sociale.

Questi Antenati che crearono idee sono i nostri antenati. Iniziarono le cerimonie i canti ed il sistema di scambio che regola il nostro sistema di matrimoni ed il circuito di condivisione di risorse fra i diversi clan del nostro territorio. (...)

Gli uccelli ed animali che ci portarono questi canti sono per noi gente di Legge che stava sveglia durante le notte e dormiva durante il giorno.

Durante Walungarri (cicli cerimoniali di iniziazione) noi recitiamo la parte degli animali in relazione con noi nel nostro sistema totemico, tutti della nostra famiglia. Gli umani divengono animali danzanti tramite il Walungarri, così come essi divennero animali durante il Lalan-di. (Un tempo tutti gli esseri erano umani che divennero animali ed altri elementi del territorio). (...)

Un compositore (banman) trova i propri canti presso gli Antenati Creatori che hanno forma di animale. Lo Spirito inizia ad insegnargli canti tramite Wunggurr (il Serpente Arcobaleno) nei luoghi di storia lungo il fiume e poi dona al banman delle pietre che sono soffici, come gelatina ma divengono dure quando sono fuori dal corpo. Divengono nuovamente soffici quando vengono immerse nell'acqua.

Wunggurr può anche depositare il suo uovo nel ventre del banman e questo uovo vi crescerà come se lo stomaco o ventre del banman fosse un marsupio (sacca). Talvolta un Wunggurr maschio e femmina procreano dentro al banman per dargli potere. Questo potere può essere facilmente perduto (violando la legge tribale) e molta gente perde il proprio serpente che lascia il loro corpo e possono indicare il marchio nella pelle lasciato dalla sua fuoriuscita.

Le bevande ed il cibo molto caldi (così come gli alcolici e le droghe) possono uccidere il serpente dentro al corpo. Ed allora la persona perde il potere di essere un compositore (o un medico tribale). Quando il serpente apre gli occhi dentro al corpo del compositore-dottore, lui o lei acquisisce una chiara visione ed un occhio brillante ed è in grado di guardare nel mondo dello Spirito.

Noi chiamiamo i medici (tribali) di alto grado mororomorra. Sono in grado di viaggiare nell'aria e sottoterra e sott'acqua. Possono respirare sott'acqua perché è da lì che proviene inizialmente il loro potere, da Wunggurr.

Quando un compositore visita Dulungun, l'isola dei morti, per trovare nuovi canti o danze, la melodia aderisce alla sua mente come una macchia, non può essere dimenticata - noi diciamo nyambalug - non ci deve pensare più perché la melodia è allacciata al compositore come una moglie a suo marito. Questo comporre chiamato yari-yari è come sognare ma non avviene come il sognare che conosciamo noi.

E’ un sognare perfettamente cosciente, durante il quale il medico tribale accede ad un’altra dimensione, il Sognare, pur essendo al contempo nel nostro mondo” e precisa che "non ci sono più dei grandi ban-man come una volta, perché a causa degli eventi occorsi durante la colonizzazione l'arte del ban-man sta andando perduta." (da: The Oxford Companion to Aboriginal Art and Culture – ed. Oxford University Press. Di David Mowaljarlai raccomandiamo il libro "Yorro Yorro: everything standing up alive - ed. Magabala Books)

Questo intervista rende sicuramente una chiara idea di quanto sia articolata la filosofia aborigena e di quanto sia stato perduto annientando i suoi depositari. La causa della perdita della cultura tradizionale fu la colonizzazione che, pur appartendo ad un tempo passato, continua tutt'oggi con le sue conseguenze a devastare la cultura aborigena e di tutti gli indigeni del mondo.

Our Generation - Yothu Yindi
Someone in the city
Gets a piece of paper
Someone in the bush
Holds the law in their hands

Last chance for freedom
In our generation
We're not the only people
In our generation

Cultures fuse in a global nation
Human rights for indigenous peoples
Learning life's lessons of old
You can't take it away
From our generation
Last chance for freedom
For our generation

In our generation
It's our generation...

Sending a message of hope
To the world
Love sees no colour
In everyone

In our generation
It's our generation


Our Generation - La Nostra Generazione - Yothu Yindi
Qualcuno in città prende un pezzo di carta
Qualcuno nell’entroterra
Ha la legge nelle proprie mani

È l ’ultima possibilità
di essere liberi
Nella nostra generazione
Noi non siamo l’unica gente
Nella nostra generazione

Le culture si fondono in un’unica nazione
Diritti umani per la gente indigena
Imparare a vivere è la lezione di un tempo passato
Non puoi portarla via
Dalla nostra generazione
L’ultima possibilità di essere liberi
Per la nostra generazione

Nella nostra generazione
E’ la nostra generazione

Inviando un messaggio di speranza
Al mondo
L’amore non fa differenze di colore
In tutti

Nella nostra generazione
E’ la nostra generazione